In sala

Avanguardia e rivoluzione Il cinema di Sergej Ejzenštejn

dal 6 al 30 novembre
Programmazione

Nella storia del cinema sono stati pochissimi gli autori capaci a un tempo di rivoluzionare l’estetica e di esaltarne il potere sulle emozioni. Il cinema Ejzenštejn ha caratteri epici, politici, mitici, monumentali, lirici e umanisti, vi confluiscono molteplici influenze artistiche e letterarie, le potenzialità del montaggio vi trovano la massima espressione. L’ampia retrospettiva, che sarà accompagnata da un convegno, parte dai classici muti (Sciopero, Ottobre, La linea generale) per arrivare agli ultimi travagliati lavori d’epoca staliniana (il Nevskij e il dittico su Ivan il Terribile).

Bookmark and Share