In sala

Cinema í63

dal 3 al 18 febbraio
Programmazione

Nel 1963 Godard gira Il disprezzo, Fellini 8 ½. Grandi registi eccentrici ragionano intorno al cinema, che al momento ha i suoi problemi: Hollywood affronta la crisi dello studio system, in Francia la nouvelle vague conosce l’avvio d’un veloce riflusso. Eppure l’annata è piena di film straordinari quanto eterogenei, la sontuosa affermazione autoriale (Il Gattopardo), il nuovo canone del film ‘di denuncia’ (Le mani sulla città), il grande romanzo delle origini di Kazan, il magico incontro Pinter-Losey, l’apologo crudele di Brook. La rassegna traccia un disegno della produzione internazionale del ’63, tra quel che restava del classico e i segnali del nuovo.

Bookmark and Share