In sala

Jodorowsky, cinema senza fine

dal 26 al 31 gennaio
Programmazione
Un cinema libero e selvaggio, indocile a ogni freno stilistico, meraviglioso o almeno formidabile, trionfo di un’immaginazione che qualcuno chiama barocca e qualcuno surreale, fiume in piena di simboli e metafore, danze macabre e arcobaleni. Un monumento anarchico degli anni Settanta (non perdete i restauri di El topo e La montagna sacra) e un po’ oltre (Santa sangre). Completa l’omaggio, il documentario Jodorowsky’s Dune.
Bookmark and Share