Biblioteca

╚ difficile essere donne

Bookmark and Share

Il nuovo restauro della Cineteca di Bologna del documentario di Cecilia Mangini Essere donne (1965), riporta finalmente in sala questo film al quale il tempo non ha tolto né la sua forza espressiva, né il suo significato. L’obiettivo di Cecilia Mangini di indagare la realtà sconcertante della condizione lavorativa e familiare della donna a confronto con l’immagine femminile edulcorata proposta dall’industria culturale degli anni Sessanta, è una modalità d'inchiesta, ancora oggi valida.

Ingiustamente boicottato dagli stessi produttori e registi che facevano parte della Commissione ministeriale che decideva delle sorti dei medio e cortometraggi che accompagnavano la programmazione dei film nelle sale, il documentario non viene di fatto distribuito. Non ottiene l'obbligatorietà della programmazione e neppure il premio di qualità.

Descritto come una "inchiesta sincera e onesta" per la verità contenuta nelle immagini e per la "sobrietà della testimonianza", la stampa italiana non tarda a esprimere l'indignazione di fronte all’esclusione di Essere donne dalla programmazione obbligatoria.

Attraverso la documentazione conservata nell'Archivio di Cecilia Mangini e Lino Del Fra è possibile ricostruire le traversie censorie subite da questo film.

Galleria Fotografica