Centro per l'audiovisivo

Location - UniversitÓ

Bookmark and Share
A Bologna ha sede la più antica università d’Europa, fondata nel 1088. Prima della costruzione e della unione delle facoltà nel Palazzo dell’ Archiginnasio (1563), le lezioni dei primi studiosi di diritto romano o glossatori (commentavano con delle annotazioni - “glosse”  - il codice  di leggi) si tenevano nelle case di studenti o professori e nelle chiese. La fama dell'Università di Bologna si propaga, già dal Medioevo, in tutta Europa e Bologna diviene meta di ospiti illustri come Thomas Becket, Francesco Petrarca, Dante Alighieri, Paracelso, Raimundo de Pegñafort, Albrecht Dürer, San Carlo Borromeo, Torquato Tasso e Carlo Goldoni. Studiano a Bologna anche Pico della Mirandola, Leon Battista Alberti, Nicolò Copernico. L’Ateneo bolognese vanta anche il primato di aver affidato la cattedra a una donna, la nobildonna bolognese Bettisia Gozzadini (1209-1261), che insegnava giurisprudenza indossando abiti maschili. L’attitudine bolognese all’ironia e alla satira bonaria  ha fatto sì che nel corso del tempo i Bolognesi abbiano anche creato la maschera del Dottor Balanzone, volendo con essa burlarsi di certi professori dello Studio, pieni di boria ma di scarso ingegno. La popolazione studentesca si aggira attorno ai 100.000 iscritti e conta più di 3000 insegnanti, il che rende Bologna una città giovane, dinamica e aperta a ogni tipo di cultura.

Galleria Fotografica