In sala

Cinema indipendente italiano

Aspettando Visioni Italiane

dal 7 al 16 febbraio
Programmazione
Cinema indipendente è il cinema che continua ad esistere al di fuori delle grandi produzioni e dei budget alti e medi, che nei casi migliori vede la propria qualità riconosciuta nei festival internazionali, e che poi, anche nei casi migliori, si trova sbarrata la strada per una vera distribuzione. Il restringimento del mercato italiano è ormai diventato asfissia, che deprime i cineasti e allontana gli spettatori dai film spesso più nuovi e più pronti a confrontarsi con le questioni urgenti del nostro paese (e talora delle nostre vite). A due di questi film, che più ci hanno convinto, la Cineteca dedica una doppia tenitura settimanale, una forma di 'sostegno distributivo' che sentiamo soprattutto come servizio reso al nostro pubblico.

Nadea e Sveta, di Maura Delpero, premiato a Torino 2012 con il Premio Cipputi, entra con acuta delicatezza nella vita di due donne moldave che lavorano a Bologna, sognando un ritorno e una ripartenza, forse possibili e forse no. Tutto è vero, facce storie e paesaggi, ma tutto è anche intensamente narrativo: un forte documento esistenziale e una riflessioni su nuove configurazioni sociali. 

Bellas Mariposas, film che conferma il talento di Salvatore Mereu, è un racconto di formazione femminile e uno sguardo crudo su una periferia sarda degradata, fuori da ogni stereotipo: due adolescenti, le 'belle farfalle' del titolo, sbocciano tra leggerezza e violenza, pronte a diventare giovani donne consapevoli. Adattamento felice del romanzo postumo di Sergio Atzeni.

Bookmark and Share