La febbre del fare

Bologna 1945-1980

Prezzo: 14.90 €

Dove comprare

di Michele Mellara e Alessandro Rossi

Dvd + libro
Edizioni Cineteca di Bologna, Bologna 2010
Durata: 83'
Isbn: 978-88-95862-09-5 

Fare politica a Bologna, dal 1945 al 1980. Una storia per voci e rare immagini d'archivio della città ideale della sinistra italiana: storie di cittadini e di governo, di un 'prospero paradosso' e di un'un'utopia realizzata.

Circolava “la febbre del fare” nelle strade e nelle idee della Bologna del dopoguerra. Il sindaco Giuseppe Dozza trovò queste parole per indicare il clima di una città che rapidamente usciva dalla fase della ricostruzione e si poneva come guida nazionale nella creazione di un nuovo modello di sviluppo economico e sociale. Bologna fu l’invenzione, concepita da ex-partigiani, antifascisti di diversa estrazione, di una città utopica: vivibile, vivace e solidale. Una serie d’interviste ai protagonisti di quella stagione politica, ma soprattutto straordinari materiali d’archivio (molti inediti), ritraggono tra storia e poesia la memoria di Bologna, restituendoci una visione complessa ed emozionante di quella che fu definita la capitale del PCI italiano. E arrivano a mostrare lo sfibrarsi del modello, nei tumultuosi anni Settanta, messo alla prova di nuove generazioni, nuovi linguaggi e nuove prospettive sociali.

La febbre del fare è un film prodotto dalla Cineteca di Bologna e da Mammut Film, in collaborazione con l'Archivio Storico del Comune di Bologna.

“I primi amministratori di Bologna… uomini che si pensarono rivoluzionari ma agirono da riformisti. Il decorso di quella malattia felice produsse una città che non c’è più, la Bologna del ‘paradosso del prospero comunismo’ che lasciava di stucco gli inviati dei giornali americani”. (Michele Smargiassi, La Repubblica)

“Uno straordinario ritratto nell’identità (perduta) della città” (Alberto Crespi, L’Unità)

“Una lettura non priva di commozione, intrigante e polisemica sin dalla prima immagine” (Elfi Reiter, Il Manifesto)

 

Contenuti extra
La gente non ci guarda di Glauco Pellegrini (1948)
Bambini nella Bologna del dopoguerra: esperienze di 'educazione democratica'.
Una giornata operaia
di Primo Mingozzi e Damiano Bondi (1968)
La giornata di vita e di fabbrica di una famiglia operaia, a Bologna, negli anni Sessanta.

Contenuti libro
L'avventura del film raccontata dagli autori Mellara e Rossi, note per una rilettura storica di Luca Alessandrini e di Andrea Fontana, uno scritto di Vincenzo Bagnoli su città e poesia tra anni Sessanta e Settanta, una cronologia dell'amministrazione bolognese a cura di Paola Furlan.

Dove comprare

Prezzo: 14.90 €

Video

Trailer