Martedì 29 giugno 201010.00
Cinema Lumičre - Sala Officinema/Mastroianni

1910 - Racconto di due cittŕ

Presentano Nikolaus Wostry e Blažena Urgošíková
Accompagnamento al piano di Maud Nelissen

Vienna
DIE ALLERHÖCHSTEN HERRSCHAFTEN DES ÖSTERREICHISCHEN KAISERHAUSES BEI DEN ENTHÜLLUNGSFEIERLICHKEITEN DES KAISERIN ELISABETH DENKMALS IM K.K. VOLKSGARTEN ZU WIEN AM 4. JUNI 1907
(Austria?/1907)
VUE DE VIENNE ET CES PRINCIPAUX MONUMENTS (Francia/1910) Prod.: Pathé
[DAS BAD AM GÄNSEHÄUFL IN WIEN]
(Austria/1910?)
(Francia/1910) Prod.: GaumontDER TRAUERZUG SEINER EXZELLENZ DES BÜRGERMEISTERS DR. KARL LÜGER
TYPEN UND SZENEN AUS DEM WIENER VOLKSLEBEN
(Austria/1911) Prod.: Wiener Kunstfilm-Industrie
DAS PRINZREGENTENPAAR LUDWIG VON BAYERN BESICHTIGT IN BEGLEITUNG DES ERZHERZOG-THRONFOLGERS FRANZ FERDINAND DIE ADRIA-AUSSTELLUNG IN WIEN
(Francia/1913) Prod.: Éclair

Nelle opere di von Stroheim e Max Ophüls, la Vienna imperiale della belle époque diventerà un cronotopo cinematografico. Lo vediamo nella realtà in questi documentari dalla collezione del Filmarchiv Austria, girati intorno al 1910; una selezione di vedute ed attualità di produzione locale e internazionale.


Praga

LES EQUILIBRISTES GODAYOU
(Francia/1910) Prod.: Pathé
VEŘEJNÉ CVIČENÍ TĚLOCVIČNÉ JEDNOTY SOKOL V ČESKÉM BRODĚ. 10. ČERVNA 1910
(Cecoslovacchia/1910) R.: Oscar Depue, B. Holme
LYSISTRATA OU LA GRÈVE DES BAISERS
(Francia/1910) R.: Louis Feuillade
GIUDICE E PADRE
(Italia/1910)) Prod.: Itala Film
LOVE AND MARRIAGE IN POSTERLAND
(USA/1910) Prod.: Edison
THE MAGIC THREAD
(GB/1910) R.: F. Percy Smith
PAN PONREPO SE KLANÍ
(Cecoslovacchia/1910)

Nei Paesi cechi - storicamente la Boemia, la Moravia e la Slesia - che fino al 1918 appartennero all'Impero austro-ungarico, la gente accettò molto rapidamente il prodigio delle «vedute animate». Il 15 luglio 1896, sei mesi dopo la sua presentazione ufficiale a Parigi, il cinematografo Lumière fece la sua apparizione a Karlovy Vary. La moda di questi spettacoli portò all'aumento delle proiezioni cinematografiche, che all'inizio erano composte da brevi filmati documentari e comprendevano sempre uno o due episodi comici. I film costituivano anche una parte importante dei programmi teatrali e degli spettacoli di varietà. Diventando sempre più lunghi conquistarono una maggiore indipendenza, portando alla creazione di cinema ambulanti che nel primo decennio del XX secolo facevano il giro di villaggi e città di tutto il Paese. I programmi variavano moltissimo: i gestori degli spettacoli itineranti potevano acquistare film austriaci, tedeschi, italiani, francesi, inglesi e americani con l'aggiunta di didascalie in ceco o in tedesco (per le zone di frontiera). Il nostro programma include film dell'Archivio Cinematografico Nazionale e mette in luce la varietà degli spettacoli dell'epoca. Le rassegne stampa e le pubblicità recavano solo i titoli cechi o tedeschi, il che rende molto difficile identificarli.
Dismas Šlambor - illusionista e mago noto con il nome d'arte di Viktor Ponrepo - è entrato nella storia della distribuzione cinematografica ceca. Dopo aver viaggiato per molti anni nei Paesi cechi, il 15 settembre 1907 Šlambor fondò il primo cinema permanente di Praga, in via Karlova nella Città Vecchia. Era un personaggio straordinario: vendeva personalmente i biglietti, commentava con argute osservazioni il film proiettato, accoglieva gli spettatori con un inchino, li accompagnava ai loro posti e alla fine della proiezione li congedava. Per non trascurare un solo spettatore decise di farsi fare una fotografia mentre salutava il pubblico alla fine dello spettacolo. Gli è stato intitolato un cinema dell'Archivio cinematografico nazionale di Praga. Per celebrare il 150° anniversario della sua nascita è stata coniata una medaglia d'argento, e in occasione del 100° anniversario del Ponrepo è stato emesso un francobollo. Il Ponrepo fu l'unico cinema di Praga a proiettare film muti fino al 1936.
Anche la cinematografia ceca seguì l'esempio di Parigi. Jan Krˇíženecký, impiegato del tribunale di Praga, acquistò dai Lumière una macchina di ripresa e di proiezione e nel 1898, per
celebrare l'Esposizione di Architettura e Ingegneria, girò un paio di documentari sui dintorni di Praga e sull'evento. Realizzò anche le prime comiche slapstick, proiettandole direttamente nel padiglione della Cinematografia ceca dell'Esposizione. I Paesi cechi non erano materialmente e finanziariamente preparati a gestire l'evoluzione della produzione cinematografica. All'inizio del XX secolo Krˇíženecký girò documentari ed ebbe i suoi seguaci, ma non si può parlare di una produzione costante. Il vero cambiamento giunse solo nel 1910. Antonín Pech fondò la Società di Produzione di Immagini Cinematografiche di Praga, che portò poi alla costituzione della prima compagnia cinematografica ceca, Kinofa.

Accompagnamento Musicale Accompagnamento Musicale

Tariffe:

Biglietto per fasce orarie (valido tutta la mattina o tutto il pomeriggio):
Intero: Euro 6
Ridotto: Euro 4 (soci FICC, studenti universitari e anziani
Ridotto Amici della Cineteca: Euro 3,00
Info e abbonamenti

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311