Mostre

Tutti De Sica

Bookmark and Share

dall’8 febbraio al 28 aprile 2013

Museo dell'Ara Pacis, Roma
A cura della Cineteca di Bologna

Uno sguardo a trecentosessanta gradi intorno a una delle figure chiave del cinema e della cultura del Novecento italiano. Un percorso affascinante ed eterogeneo tra manifesti (più di venti originali), fotografie (oltre duecento pezzi unici, sul set e fuori dal set), filmati, oggetti di culto (dalla carrellata di costumi originali, alla bicicletta più famosa della storia del cinema, fino agli Oscar vinti). Un itinerario alla scoperta del De Sica regista e attore, certamente, ma anche cantante e uomo di spettacolo, così come di quello privato. I tre figli, Emi, Manuel e Christian, hanno dato un contributo fondamentale a questo allestimento.

Quattro sale, dodici sezionidal primo successo con Mario Mattoli e la sua impresa dispettacoli Za Bum che porta al varietà la rivista Lucciole della città (giocando sul Chaplin, in sala proprio all’inizio degli anni Trenta, di Luci della città) alla popolarità raggiunta con le incisioni discografiche (basti citare Parlami d’amore, Mariù); il passaggio dagli anni Trenta, destreggiati tra teatro e cinema (Il signor Max è del 1937) agli anni Quaranta che lo vedono imporsi come regista e padre del Neorealismo: magnifica la sequenza fotografica che vedremo in mostra, raccolta sul set di I bambini ci guardano (1943), testimonianza di grandissima forza visiva nel mostrare il suo talento unico nella direzione degli attori non professionisti; la stagione del Neorealismo con i quattro capolavori Sciuscià (1946), Ladri di biciclette (1948), Miracolo a Milano (1950), Umberto D. (1952) e il rapporto con la politica (e con la figura di Andreotti) in un’Italia che cambia a cavallo degli anni Cinquanta; il sodalizio con Cesare Zavattini e quello con Sophia Loren; e così seguendo il filo delle sue vite e dei suoi personaggi con la sezione 'Il piacere della maschera – Vent’anni di interpretazioni', fino a un’ultima sala dove trova spazio una riflessione sull’immensa eredità lasciata da Vittorio DeSica. 

Promossa da Dino Gasperini, Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico – Sovrintendenza Capitolina di Roma Capitale con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il Cinema e di Camera di Commercio di Roma, Tutti De Sica è prodotta dalla Fondazione Cineteca di Bologna e ideata da Equa di Camilla Morabito; in collaborazione con l’Associazione Amici di Vittorio De Sica; l’organizzazione e i servizi museali sono di Zètema Progetto Cultura, con lo sponsor tecnico 24 Ore Cultura – Gruppo 24 Ore; la mostra è inserita nel sistema RomaEXHIBIT .

Sito del Museo dell'Ara Pacis

Christian De Sica sulla mostra