Il Progetto Rossellini al Torino Film Festival

Anna Magnani vs. Ingrid Bergman:
La Voix humaine di Cocteau secondo le due dive

Al Torino Film Festival verranno presentati Una voce umana di Rossellini con la Magnani e The Human Voice di Ted Kotcheff con la Bergman

L'episodio Una voce umana è il nuovo restauro del Progetto Rossellini promosso da

Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna, CSC-Cineteca Nazionale e Coproduction Office

 

Anna Magnani e Ingrid Bergman, eterno conflitto tra due icone del cinema mondiale. Un conflitto attorno alla figura di Roberto Rossellini, e che non è mai sembrato estinguersi.

Al caso eclatante di Stromboli e Vulcano fa ora eco quello - tutto da riscoprire - di La voix humaine di Jean Cocteau.

Di nuovo Magnani e Bergman a confronto, ma questa volta tempo e luogo sono distanze incolmabili: è del 1948 l'episodio Una voce umana diretto da Roberto Rossellini con Anna Magnani; del 1966 è invece la produzione televisiva americana di The Human Voice, diretta da Ted Kotcheff (autore poi nel 1982 del primo Rambo) e interpretata da Ingrid Bergman.

Il Torino Film Festival diventa palcoscenico per questo confronto a distanza: mercoledì 28 novembre, alle ore 17 al Cinema Reposi (e in replica giovedì 29 novembre, alle ore 14.45) vedremo entrambe le interpretazioni della disperata pièce in cui Jean Cocteau spezza il filo di un telefono appeso al quale rimane solo un'unica voce femminile, nella sua radicale solitudine.

L'episodio Una voce umana (tratto dal film L'amore che comprendeva anche l'episodio Il miracolo, sempre con Anna Magnani, al fianco di un giovane Federico Fellini) diretto da Roberto Rossellini segna inoltre la quinta tappa del Progetto Rossellini (promosso da Istituto Luce Cinecittà, Cineteca di Bologna, CSC-Cineteca Nazionale e Coproduction Office) per il restauro dei film del regista di Roma città aperta: dopo La macchina ammazzacattivi, India, Viaggio in Italia e Stromboli, le cui première sono state in questi anni ai festival di Cannes e Venezia, tocca ora a Torino ospitare il nuovo restauro di Una voce umana, compiuto, come i precedenti, dal laboratorio L'Immagine Ritrovata della Cineteca di Bologna.

 

Ed era forse naturale - dopo la passione espressa in prima persona da Gianni Amelio, direttore del Torino Film Festival proprio lo scorso giugno all'ultima edizione del festival promosso dalla Cineteca di Bologna, Il Cinema Ritrovato - che anche Viaggio in Italia trovasse una sua vetrina torinese: il restauro del film diretto da Roberto Rossellini nel 1954 e interpretato da Ingrid Bergman e George Sanders è stato proiettato domenica 25 novembre.

Nota sul restauro di Una voce umana

Il restauro digitale de Una voce umana (primo episodio del film L'amore diretto nel 1948 da Roberto Rossellini) è stato realizzato a partire dai migliori elementi disponibili, un controtipo positivo combinato conservato presso Cinecittà Luce. L'immagine è stata scansionata a una risoluzione di 2K. Dopo la scansione, le immagini sono state stabilizzate e pulite digitalmente eliminando i segni del tempo: spuntinature, righe, graffi e segni visibili di giunte.
La posa ha cercato di restituire la ricchezza della fotografia originale. Per il suono, dopo l'acquisizione si è potuta effettuare la pulizia digitale e la riduzione dei rumori di fondo causati dall'usura del tempo, mantenendo però la dinamica e le particolarità del suono originale.
Il restauro è stato effettuato al laboratorio L'Immagine Ritrovata nel 2012.