La Cineteca a Cannes 2014

La Cineteca di Bologna porta a Cannes i restauri di Per un pugno di dollari di Sergio Leone (che chiuderà il Festival) e Matrimonio all'italiana di Vittorio De Sica. Con la partecipazione straordinaria di Quentin Tarantino e Sophia Loren

La Cineteca di nuovo protagonista sulla Croisette, con i restauri del suo laboratorio L'Immagine Ritrovata. Nel cartellone di Cannes Classics anche i restauri  di Per qualche dollaro in più e Il buono il brutto il cattivo a completare la Trilogia del dollaro, La paura di Roberto Rossellini e Il colore del melograno di Parad×anov.

 

Per un pugno di dollari e la 'Trilogia del dollaro'

Il 67° Festival di Cannes si chiuderà con uno splendido omaggio a un maestro del cinema italiano: Per un pugno di dollari di Sergio Leone, nel nuovo restauro della Cineteca di Bologna e Unidis Jolly Film, sarà infatti il film di chiusura del Festival, sabato 24 maggio al Grand Théâtre Lumière, dopo la cerimonia di premiazione.
A presentare il film, un grande autore contemporaneo che, attraverso il suo cinema, ha espresso più di ogni altro la propria riconoscenza nei confronti dell’insegnamento di Sergio Leone: Quentin Tarantino.
La Cineteca di Bologna porta al Festival di Cannes, in programma dal 14 al 25 maggio, tutti i tre nuovi restauri della Trilogia del dollaro (nella versione internazionale inglese), festeggiando così i 50 anni del suo primo capitolo, Per un pugno di dollari (in programma appunto sabato 24 maggio, alle ore 20 al Grand Théâtre Lumière, dopo la cerimonia di premiazione), film che nel 1964 rivoluzionò la storia del cinema e lanciò l’icona western di Clint Eastwood, seguito nel 1965 da Per qualche dollaro in più e nel 1966 da Il buono il brutto il cattivo (in programma rispettivamente venerdì 16 e sabato 17 maggio alle ore 21.30 nella sezione Cinéma de la plage).
E da giugno la Trilogia del dollaro sarà nelle sale italiane (sia nella versione italiana, sia nella versione internazionale inglese), nell’ambito del progetto Il Cinema Ritrovato. Al Cinema, promosso dalla Cineteca di Bologna per la distribuzione dei classici restaurati in sala.

I restauri della Trilogia del dollaro sono realizzati dal laboratorio L’Immagine Ritrovata della Cineteca di Bologna e promossi da:

  • Per un pugno di dollari: Cineteca di Bologna, Unidis Jolly Film, The Film Foundation, Hollywood Foreign Press Association;

  • Per qualche dollaro in più: Cineteca di Bologna, Leone Film Group. Si ringrazia Alberto Grimaldi;

  • Il buono il brutto il cattivo: Cineteca di Bologna, Leone Film Group, Metro Goldwyn Mayer. Si ringraziano Alberto Grimaldi e CSC – Cineteca Nazionale.

 

Matrimonio all'italiana

Un altro grande film compie 50 anni e vivrà di nuova luce al Festival di Cannes, nella sezione Cannes Classics, grazie al restauro della Cineteca di Bologna: è Matrimonio all’italiana che Vittorio De Sica trasse nel 1964 dalla Filumena Marturano di Eduardo De Filippo, affidando i ruoli dei protagonisti a Marcello Mastroianni e Sophia Loren.
Il restauro di Matrimonio all’italiana, realizzato sempre al laboratorio L’Immagine Ritrovata dalla Cineteca di Bologna, Surf Film e Technicolor Foundation for Cinema Heritage, è in programma martedì 20 maggio, alle ore 19.45 nella Salle du Soixantième, preceduto dalla proiezione di La voce umana, nuovo film con Sophia Loren, diretto dal figlio Edoardo Ponti.
La serata sarà presentata dalla stessa Sophia Loren.

La paura di Rossellini e Il colore del melograno

Il lungo cartellone di Cannes Classics ha annunciato tra i suoi titoli altri due lavori realizzati dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L’Immagine Ritrovata: nell’ambito del Progetto Rossellini, che la Cineteca promuove assieme a CSC – Cineteca Nazionale, Istituto Luce Cinecittà e Coproduction Office, vedremo il restauro del film La paura, realizzato da Roberto Rossellini nel 1954 (in programma venerdì 23 maggio, alle ore 17.30 in Salle Buñuel); è realizzato invece nell’ambito del World Cinema Project di Martin Scorsese il restauro del film Il colore del melograno, titolo fondamentale della cinematografia armena, realizzato nel 1969 da Sergej Iosifovič Parad×anov (in programma giovedì 22 maggio, alle ore 19 in Salle Buñuel).

 

Il programma delle proiezioni

Venerdì 16 maggio, ore 21.30, Cinéma de la plage
FOR A FEW DOLLARS MORE (Per qualche dollaro in più, 1965) di Sergio Leone
Restauro realizzato al laboratorio L’Immagine Ritrovata da Cineteca di Bologna, Leone Film Group. Si ringrazia Alberto Grimaldi


Sabato 17 maggio, ore 21.30, Cinéma de la plage
THE GOOD, THE BAD AND THE UGLY (Il buono, il brutto, il cattivo, 1966) di Sergio Leone
Restauro realizzato al laboratorio L’Immagine Ritrovata da Cineteca di Bologna, Leone Film Group, Metro Goldwyn Mayer. Si ringraziano Alberto Grimaldi e CSC – Cineteca Nazionale


Martedì 20 maggio, ore 19.45, Salle du Soixantième
MATRIMONIO ALL’ITALIANA (1964) di Vittorio De Sica
Restauro realizzato dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L’Immagine Ritrovata, in collaborazione con Surf Film e Technicolor Foundation for Cinema Heritage
Precede LA VOCE UMANA (2014) di Edoardo Ponti
Introduce Sophia Loren


Giovedì 22 maggio, ore 19, Salle Buñuel
IL COLORE DEL MELOGRANO (Sayat Nova, 1969) di Sergej Iosifovič Parad×anov
Restauro realizzato dalla Cineteca di Bologna al laboratorio L’Immagine Ritrovata, nell’ambito del World Cinema Project


Venerdì 23 maggio, ore 17.30, Salle Buñuel
ANGST (La paura, 1954) di Roberto Rossellini
Restauro realizzato al laboratorio L’Immagine Ritrovata nell’ambito del Progetto Rossellini, promosso da Cineteca di Bologna, Istituto Luce Cinecittà, CSC – Cineteca Nazionale e Coproduction Office


Sabato 24 maggio, Grand Théâtre Lumière
ore 18.55
Cerimonia di premiazione
ore 20
Film di chiusura

A FISTFUL OF DOLLARS (Per un pugno di dollari, 1964) di Sergio Leone
Restaurato da Cineteca di Bologna, Unidis Jolly Film al laboratorio L’Immagine Ritrovata, con il contributo di Hollywood Foreign Press Association e The Film Foundation
Introduce Quentin Tarantino