In sala

Il cinema di Silvano Agosti

dal 18 marzo al 13 aprile
Programmazione

Dedichiamo, tra marzo e aprile, un’ampia retrospettiva a una delle figure più eclettiche e irriducibili del cinema italiano, strenuo sostenitore come molti compagni di viaggio affermatisi negli anni della contestazione (Bellocchio, Grifi, Caligari, Amico) del valore del cinema come elemento fondante dell’impegno politico. Per Agosti l’occhio sensibile della macchina da presa e l’icasticità del taglio di montaggio sono strumenti per restituire il disagio della condizione umana, il dolore della marginalità e per denunciare la brutalità del potere e la violenza delle sue istituzioni concentrazionarie.

Bookmark and Share