In sala

Simone Massi e Stefano Savona: spazi di libertà

dall'8 al 19 ottobre
Programmazione

Simone Massi e Stefano Savona incarnano due vie di fuga, due spazi di libertà nel recente cinema italiano. Da un lato l’animazione, espressione altissima di quella ‘scuola urbinate’ che sta regalando una grande stagione all’illustrazione e al cinema disegnato. Dall’altro il documentario, forse la massima palestra estetica del nostro cinema recente. Queste due linee parallele si sono felicemente riunite in La strada dei Samouni, miglior documentario alla Quinzaine des réalisateurs di Cannes 2018, che la Cineteca distribuirà nelle sale italiane. Un esempio della somma di due diverse libertà creative.




SIMONE MASSI IN MOSTRA

dal 1° al 27 novembre

La sala espositiva della Cineteca (atrio della Biblioteca Renzo Renzi) ospita trenta tavole realizzate da Simone Massi per il documentario La strada dei Samouni di Stefano Savona. “Ho
portato quello che potevo, con la mia tecnica e cercando di rendere al meglio l’inquietudine dei personaggi e le atmosfere drammatiche. Sarebbe stato presuntuoso poter pensare di ricostruire qualcosa – fosse anche il sogno di una bambina- senza essere stato nella Striscia di Gaza e senza aver mai guardato negli occhi una persona che in quei luoghi ci vive” (Simone Massi).

Bookmark and Share