Formazione

Film Restoration Summer School

La Summer School firmata FIAF

Bookmark and Share

Quando la scuola del restauro converge a Bologna

Dalla fotochimica al digitale, una piattaforma formativa per tutte le attività e le competenze che gravitano intorno al “mestiere” del restauratore cinematografico. Inserendosi nella tradizione pluridecennale delle lezioni estive promosse dalla FIAF (Fédération Internationale des Archives du Film) fin dagli anni Settanta, per la prima volta, nel 2007, la Film Restoration Summer School / FIAF Summer School è sbarcata in Italia, trovando il luogo d’accoglienza ideale nelle strutture della Cineteca di Bologna e del laboratorio L’Immagine Ritrovata. Un rapporto d’ospitalità, possibile anche grazie al sostegno dell’ACE (Association des Cinémathèques Européennes) e del programma MEDIA dell’Unione Europea, che ha prodotto risultati soddisfacenti al punto di rinnovare e replicare l’appuntamento anche nel biennio successivo (2008 e 2009). Sempre con la stessa volontà di convogliare intorno ai problemi del restauro persone e professionalità provenienti da tutto il mondo.

Un corso scandito in tre tempi consecutivi

Sono tre la fasi in cui si articola la Film Restoration Summer School / FIAF Summer School. La prima avviene attraverso un apprendimento a distanza: i partecipanti selezionati scaricano on-line settimanalmente, da maggio a fine giugno, i testi scelti dallo staff della scuola per affrontare un percorso di lezioni tecniche e teoriche sui principi del restauro cinematografico. La seconda invece mette piede a Bologna durante il festival del Cinema ritrovato: una concomitanza che permette ai partecipanti del corso di avvicinarsi alle tematiche della conservazione del patrimonio filmico attraverso la partecipazione a proiezioni, lezioni e incontri specificatamente dedicati. E infine l’ultima tappa che si svolge negli spazi dell’Immagine Ritrovata: un vero e proprio stage pratico all’interno del laboratorio per prendere parte alle diverse fasi in cui si articolano il restauro fotochimico, il restauro del suono e il restauro digitale.