Formazione

Premio Mutti - AMM

Bookmark and Share

  Perché sostenere il cinema dei registi migranti?
Dobbiamo pensare alla capacità di lettura “stereofonica” del cinema di questi autori,
che con i loro occhi doppi (provengono da una cultura e muovono verso un’altra)
sanno vedere e filtrare la realtà in modo del tutto nuovo:
pensiamo a quale aiuto potranno dare a un cinema italiano oggi in crisi.

Gian Luca Farinelli
Direttore della Cineteca di Bologna



Associazione Amici di Giana, Fondazione Cineteca di Bologna, Archivio delle Memorie Migranti (AMM), con il sostegno di Fondazione Pianoterra, e del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo Premio Migrarti indicono la 9° edizione del Premio Mutti – AMM, dedicato a registi migranti residenti in Italia (guarda il trailer).

Il premio è rivolto ad autori migranti provenienti da Asia, Africa, Est Europa, Balcani, Medio Oriente, Centro e Sud America e residenti nel territorio italiano da almeno 12 mesi.

Il concorso selezionerà un progetto filmico presentato da un autore migrante a cui verrà attribuito un premio in denaro destinato all’effettiva realizzazione del progetto stesso entro e non oltre il 31.12.2018.
Il premio consiste in un contributo in denaro pari a 18.000 (diciottomila) euro.
Il vincitore del IX Premio Mutti - AMM verrà annunciato il 2 settembre 2017, presso l'hotel Excelsior, Lido di Venezia, durante la Mostra Internazionale del Cinema di Venezia



Per un filmaker di origine migrante trovare dei fondi in Italia per finanziare le proprie opere è un’impresa quasi impossibile.
Mancano politiche culturali volte a incoraggiarne le produzioni (come accade per esempio nel Regno Unito con l’Arts Council), investimenti diretti dei canali televisivi (come quelli di Channel 4, Arte e ZDF), e, con qualche eccezione, è quasi inesistente il sostegno delle fondazioni pubbliche e private ai registi migranti.

Il Premio Mutti – AMM fu creato nel 2008 da Officina Cinema Sud-Est, in collaborazione con la Cineteca di Bologna, per iniziare a colmare questo vuoto, con il duplice obiettivo di promuovere linguaggi e forme nuove di autorappresentazione attraverso il cinema e il documentario e di stimolare lo sviluppo di politiche culturali più inclusive.

Il Premio Mutti – AMM è promosso da Fondazione Cineteca di Bologna insieme ad Associazione Amici di Giana, Archivio delle Memorie Migranti (AMM), con il sostegno di Fondazione Pianoterra e del Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo.

I film premiati nelle edizioni precedenti:
  • 2016 - 8ª edizione: CASA SULLA NUVOLA di Soheila Javaheri (Italia, 2017, docu-fiction)
  • 2015 - 7ª edizione: ex-aequo PER UN FIGLIO di Suranga Deshapriya Katugampala (Italia, 2016, fiction) e LE ALI VELATE di Nadia Kibout (Italia, 2016, fiction)
  • 2014 - 6ª edizione: CITTADINI DEL NULLA di Razi Mohebi (Italia, 2015, fiction) e I SOLDI DI MIA MADRE (KATADA AYITI) di Suranga Deshapriya Katugampala (Italia-Sri Lanka, 2015, fiction) (premio alla creatività)
  • 2013 - 5ª edizione: DEVIL COMES TO KOKO di Alfie Nze (Italia-Nigeria, 2015, docu-fiction) e ARCIPELAGHI di Martin Errichiello (Italia, 2012, documentario) (premio alla creatività)
  • 2011-2012 - 4ª edizione: VA' PENSIERO di Dagmawi Yimer (Italia, 2013, documentario)
  • 2010 - 3ª edizione: IL DEBITO DEL MARE di Adil Tanani (Italia, 2012, fiction)
  • 2009 - 2ª edizione: 18 JUS SOLIS di Fred Kudjo Kuwornu (Italia, 2011, documentario)
  • 2008 - 1ª edizione: ex-aequo TI RICORDI DI ADIL? di Mohamed Zineddaine (Marocco-Italia, 2008, fiction) e LIFE IN THE CITY di Abdoulaye Gaye (Italia, 2009, docu-fiction)


Info
Cineteca di Bologna: enrica.serrani@cineteca.bologna.it
Associazione Amici di Giana: info@amicidigiana.org
Archivio delle Memorie Migranti: amm.segreteria@gmail.com

 

Documenti

Bando Mutti - AMM

Tipo di File: PDF Dimensione: 54.28 Kb

Regolamento

Tipo di File: PDF Dimensione: 103.79 Kb

Scheda di partecipazione

Tipo di File: PDF Dimensione: 62.46 Kb