In sala

Luglio 2019

L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
Bookmark and Share

MA COSA CI DICE IL CERVELLO

(Italia/2019) di Riccardo Milani (98')

Incontro con Riccardo Milani e Paola Cortellesi

Giovanna è una donna dimessa, addirittura noiosa, che si divide tra il lavoro al Ministero e gli impegni scolastici di sua figlia Martina. Dietro questa scialba facciata, Giovanna in realtà è un agente segreto, impegnato in pericolosissime missioni internazionali. In occasione di una rimpatriata tra vecchi compagni di liceo, i gloriosi "Fantastici 5", Giovanna ascolta le storie di ognuno e realizza che tutti, proprio come lei, sono costretti a subire quotidianamente piccole e grandi angherie al limite dell'assurdo.

"Fra Cosa ti dice il cervello, titolo di una popolare serie di National Geographic, e Ma cosa ci dice il cervello, titolo del nuovo film di Riccardo Milani, di diverso ci sono il «ma» e la particella pronominale, però è quel che fa la differenza fra un didattico viaggio nei segreti della mente e una pellicola che, ridendo, castigat mores. Divorziata alle prese con una mamma criticona (Carla Signoris) che nasconde i segni dell'età travestendosi da rockettara, Paola Cortellesi conduce una tranquilla routine di impiegata, mentre in realtà lavora per i servizi segreti: vale a dire che si occupa di sicurezza sul piano di proteggere il Paese dalle minacce del terrorismo internazionale piuttosto che dallo sbarco di un pugno di immigrati. Seguendola in missione fra Marocco e Mosca, il film rischia all'inizio di incagliarsi nelle sabbie mobili di una ruspante parodia bondiana, ma la rimpatriata con un quartetto di ex compagni di liceo, provvede a riportare la 007 ai valori di una quotidianità condivisa; e il film sui binari della commedia di costume, che della coppia Milani/Cortellesi (anche sceneggiatori) è genere assai congeniale. Il fatto che, nell'esercizio delle loro mansioni, l'hostess Pandolfi, il medico di base Mascino, l'allenatore di scuola calcio Marchioni e il prof. di Lettere Fresi, siano costretti a scontrarsi con l'ignoranza e la prepotenza in auge, fa scattare in Paola la molla dell'indignazione, inducendola a vendicare gli amici non con la violenza, bensì tramite la legge del contrappasso. Il tutto sull'esempio di Fresi che, apostrofato in aeroporto per la sua grassezza, replica spiritosamente all'aggressore con una tirata alla Cyrano, inanellando i possibili modi inventivi, fioriti ed eleganti con cui un'ingiuria può essere espressa se solo si possiedono le armi dell'arguzia e del sapere. Ci vuole coraggio di questi tempi a far scattare la risata ironizzando sulla mala- educazione di una società dove cultura, gentilezza, buone maniere vengono giornalmente demonizzate. Ma la piccola lezione di civiltà è impartita con un garbo e un divertimento che accattivano la simpatia, riscattando la commedia di alcune fragilità."

Alessandra Levantesi, "La Stampa" 

Accadde domani

Proiezioni:
Sabato 13 luglio 2019
Arena Puccini
21.45
L'evento è parte di: Arena Puccini 2019

Tariffe:

Biglietto intero: 6,00€

Riduzioni
Over 60, clienti Unipol Banca, soci Dlf, soci Coop (la tessera è individuale), soci Coop Dozza, Card Musei Metropolitani Bologna, studenti universitari, Amici Cineteca di Bologna, Agis Cinema, ragazzi fino a 11 anni, militari, Circolo Dozza A.T.C: 5,00€

Informazioni
366-9308566 /328-2596920 (dalle ore 20.30)
www.cinetecadibologna.it / www.itcmovie.it
andrea.morini@cineteca.bologna.it

Dettagli sul luogo:
via Sebastiano Serlio, 25/2

Apertura cassa: ore 21

Documenti

Scheda del film

Tipo di File: PDF Dimensione: 280.43 Kb