In sala

Settembre 2019

L M M G V S D
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30            
Bookmark and Share
Lunedì 23 settembre 2019 17.30
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni

ZABRISKIE POINT

(Italia-USA/1970) di Michelangelo Antonioni (110')

Uno studente ribelle in fuga da un'accusa di omicidio e la giovane segretaria di un ricco uomo d'affari s'incontrano nel deserto e fanno l'amore. Lui viene ucciso dalla polizia, lei immagina la deflagrazione termonucleare della villa del boss, che si sbriciola al ralenti come i falsi miti del consumismo capitalista, in uno dei finali più metaforicamente allucinatori della storia del cinema. L'apocalisse dell'America e dell'occidente. "Forse il mio film è la storia di una ricerca, di un tentativo di liberazione, in un senso interiore e privato, ma a confronto con la realtà provocatoria dell'America intera" (Michelangelo Antonioni).

 


"Nel 1970 la Nuova Hollywood si trova a dover affrontare inconsciamente un dilemma: distinguersi dalla controcultura hippie degli anni Sessanta e fare in modo che un'altra Hollywood possa esistere e prosperare. È molto interessante perché nessuno allora poteva immaginare che la spinta rivoluzionaria degli anni Sessanta si sarebbe esaurita così rapidamente. Già a partire dal 1970 le questioni che avevano dominato il decennio precedente non avevano più alcun interesse o rilevanza. Molti dei film usciti nel 1970 erano stati girati nel 1969, eppure la rottura è netta in questo anno cerniera. Per esempio un soggetto che era stato al centro del dibattito pubblico era quello della radicalizzazione dei movimenti di protesta all'interno dei campus universitari: si fecero cinque film su questi movimenti, come Zabriskie Point. È successo che la maggior parte di quei film sono rapidamente caduti nell'oblio: a partire dal 1970 nessuno era più interessato a questo fenomeno che sembrava già datato. Ci furono anche molti film intorno alla figura di un uomo rispettabile che si fa corrompere da una hippie sfrenata: anche questa è una cosa che non interessa più a nessuno perché era già sorpassata nel 1970".

(Quentin Tarantino)

 

Proiezioni:
Lunedì 23 settembre 2019
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
17.30
Lingua originale con sottotitoli Lingua originale con sottotitoli

Tariffe:

Interi € 6,00

Riduzioni

Tessera Cineclub, Amici e Sostenitori Cineteca € 4,50
AGIS (escluso sabato e festivi) € 5,00
Studenti e Younger Card (escluso sabato e festivi), Over 60 (escluso sabato e festivi) € 4,00

Tessere, riduzioni e convenzioni

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311