In sala

Agosto 2020

L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
Bookmark and Share

ANDREIJ RUBLĖV

(Unione Sovietica/1966) di Andrej Tarkovskij  (190')

Introduce Andrea Ulivi

Partendo dal concreto esempio di Rublëv intendevo indagare il problema della psicologia della creazione artistica e approfondire la condizione spirituale e i sentimenti civili dell'artista che crea valori spirituali di importanza imperitura. Questo film avrebbe dovuto raccontare come la nostalgia popolare di fratellanza in un'epoca di feroci lotte intestine e di schiavitù tartara creò la geniale Trinità, ossia un'immagine ideale di fratellanza, d'amore e di quieta santità. Ciò costituiva l'elemento fondamentale della concezione ideologico-artistica della sceneggiatura. Questa era costituita da una serie di episodi-novelle staccati, nei quali non sempre compare il personaggio di Rublëv. Anche in questi casi, tuttavia si doveva avvertire la vita del suo spirito, il respiro dell'atmosfera che aveva improntato di sé il suo rapporto col mondo. Queste novelle non sono collegate dalla tradizionale linea cronologica, bensì dall'interiore logica poetica della necessità per Rublëv di dipingere la sua famosa Trinità (Andrej Tarkovskij)

In collaborazione con Cineclub del Centro Culturale "Enrico Manfredini"

 

Proiezioni:
Giovedì 15 aprile 2010
Cinema Galliera
20.30

Tariffe:

Biglietto intero: Euro 6,00
Riduzione soci FICC: Euro 4,50
Studenti e carta giovani: Euro 4,00
Amici della Cineteca: Euro 3,50
Tessere, riduzioni e convenzioni

Dettagli sul luogo:
Cinema Galliera
Via Matteotti, 25