In sala

Novembre 2019

L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
Bookmark and Share
Lunedì 7 giugno 2010 22.30
Cinema Lumière - Sala Scorsese

L'UOMO NELL'OMBRA

(The Ghost Writer, Francia-Germania-GB/2010) di Roman Polanski (131')

Il film è la storia di uno scrittore inglese (Ewan McGregor) che accetta di completare le memorie dell'ex Primo Ministro britannico Adam Lang (Pierce Brosnan), dopo la morte in un disgraziato incidente del suo predecessore. Quando lo scrittore raggiunge l'ex premier in un'isola sulle coste orientali degli Stati Uniti, esplode uno scandalo: Lang viene accusato di attività illegali, connesse a terrorismo e torture. Di colpo l'isola è invasa da giornalisti e manifestanti. Lo scrittore intanto comincia a sospettare che il suo predecessore abbia scoperto qualcosa di terribile che collega Lang alla Cia e comincia a temere per la propria vita.

Chi è capace di fare oggi un thriller gotico e politico insieme? La risposta è una sola: Roman Polanski, che con le atmosfere inquietanti si è sempre trovato a suo agio e che con The Ghost Writer (in italiano, L' uomo nell' ombra) torna ai temi contemporanei, firmando un' opera all' altezza della sua miglior tradizione.  [...] Quasi tutto ambientato - secondo la più classica tradizione gotica - nella casa-fortezza che Lang ha su un' isola, capace di «respingere» la realtà che sembra volerla assediare (troupe televisive, dimostranti pacifisti, curiosi); costruito sfruttando al meglio l' ostilità della Natura (vento, pioggia, mare burrascoso); giocato con sapienza tra inquietanti personaggi «secondari» e reticenti comprimari, il film sa trasmettere un senso di angoscia insinuante e sotterraneo che trasporta lo spettatore in un mondo senza più certezze, dove le macchinazioni politiche diventano l' altra faccia dell' insicurezza quotidiana. E se si aggiunge l' evidente rimando all' attualità (Lang fa subito pensare a Tony Blair, di cui per altro Harris è stato davvero ghost writer) si può capire come thriller, fantapolitica e allusioni varie si intreccino in maniera inestricabile. Perché così è il mondo d' oggi, risponderebbe probabilmente Polanski, che ha sempre cercato di scavare dietro le apparenze che la realtà sembra offrire. Ma anche perché il regista polacco è un vero maestro dell' inquietudine e del sospetto, che sta instillare nello spettatore senza far ricorso a colpi di scena o effettacci truculenti. E questo film lo dimostra magistralmente.
(Paolo Mereghetti)

Proiezioni:
Venerdì 4 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Scorsese
20.00 22.30
Sabato 5 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Scorsese
22.30
Domenica 6 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Scorsese
20.00 22.30
Lunedì 7 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Scorsese
20.00 22.30
Martedì 8 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Scorsese
20.00 22.30

Tariffe:

Biglietto intero: Euro 7,00
Mercoledì: Euro 5,00
Riduzione soci FICC e Amici della Cineteca: Euro 5,50
Studenti e carta giovani (tranne sabato e festivi): Euro 4,00
Tessere, riduzioni e convenzioni  

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 144
Aria condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 0512195311