In sala

Agosto 2020

L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
Bookmark and Share
Lunedì 28 giugno 2010 18.30
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni

THE VILLAGE BLACKSMITH e JUST PALS

THE VILLAGE BLACKSMITH (Il fabbro del villaggio, USA/1922) R.: John Ford (come Jack Ford). D.: 12'. (frammento) Did. inglesi

I due figli più famosi di Portland, nel Maine, erano John Ford e il poeta ottocentesco Henry Wadsworth Longfellow. L'adattamento di Ford della poesia intima di Longfellow sopravvive purtroppo solo in un frammento che corrisponde ad un momento avanzato del racconto, ed è dunque difficile giudicare la qualità di The Village Blacksmith da queste scene febbrili. La recitazione impetuosamente sovraccarica, i personaggi grotteschi e l'illuminazione vistosamente espressionista fanno pensare a un film molto stilizzato. La sceneggiatura, incentrata su uno scandalo che manda in frantumi la vita di una famiglia, rappresenta una notevole estrapolazione dalla poesia, essenzialmente priva di una storia. Ma l'ambiente sociale ferocemente puritano descritto qui, che riflette forse l'acrimonia di Ford nei confronti di alcuni dei suoi vicini Wasp di Portland, viene dal verso di Longfellow "Temprata al fuoco della vita / foggi ciascuno la propria fortuna".


JUST PALS
(Amici per la pelle, USA/1920) R.: John Ford (come Jack Ford). D.: 50'. Did. inglesi

Nel 1920 la Universal prestò Ford alla Fox Film Corporation. Benché fosse un gradino sopra l'Universal in fatto di prestigio, con i suoi pezzi forti costituiti da melodrammi sentimentali e western "alimentari" la compagnia di William Fox si rivolgeva a un pubblico relativamente semplice. Prendere in prestito Ford fu una specie di colpo di mano per Fox, che sperava di attirare altri registi ambiziosi nella sua cerchia californiana. Il regista fu attratto dalla prospettiva di budget produttivi più alti, dalla gamma di materiali un po' più ampia che Fox gli offriva e, non ultima delle sue preoccupazioni, da un salario più alto (seicento dollari alla settimana). Dopo altri tre film per la Universal nel 1921, Ford avrebbe firmato un contratto a lungo termine con la Fox.

L'attore cowboy Buck Jones, simpatico interprete senza pretese che nel 1942 morì nel disastroso rogo del locale notturno Cocoanut Grove di Boston, fu la stella dei primi due film di Ford per la Fox. Il primo è una deliziosa commedia bucolica, Just Pals (1920), riscoperta insieme ad altri muti di Ford nei sotterranei della Fox all'inizio degli anni Settanta. Bim (Jones), fannullone in una città di provincia, fa amicizia con un vagabondo di dieci anni (George E. Stone). I due diventano gli improbabili protagonisti di questo film dalle modeste attrattive che intreccia temi western con una nostalgia della vita di provincia, memore di film griffithiani come True Heart Susie (1919) e A Romance of Happy Valley (1919). Per il pigro e adorabile Bim, Ford attinge maliziosamente ad alcuni tratti caratteriali del suo amato ex professore di inglese, Lucien Libby. Benché questo rustico repertorio
americano sembrasse già anacronistico in un paese ormai alle soglie degli Anni Ruggenti, è anche vero che un film come Just Pals offriva al suo pubblico una sorta di rassicurazione emotiva di fronte al cambiare dei tempi. Ma all'interno di quella struttura reazionaria, Ford fu in grado di essere scaltramente sovversivo, guidando la simpatia degli spettatori verso due reietti, un bambino e un uomo-bambino, in una favola che propone una pungente variazione sul suo tema del "nobile fuorilegge".
(da Searching for John Ford)

Accompagnamento al piano di Maud Nelissen 

Proiezioni:
Lunedì 28 giugno 2010
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
18.30
L'evento è parte di: Il Cinema Ritrovato
Il primo John Ford
Accompagnamento Musicale Accompagnamento Musicale

Tariffe:

Biglietto per fasce orarie (valido tutta la mattina o tutto il pomeriggio):
Intero: Euro 6
Ridotto: Euro 4 (soci FICC, studenti universitari e anziani
Ridotto Amici della Cineteca: Euro 3,00
Info e abbonamenti

 

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311