In sala

Aprile 2020

L M M G V S D
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
Bookmark and Share
Sabato 3 luglio 2010 18.45
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni

RILEY THE COP

(Parigi, che cuccagna, USA/1928) R.: John Ford. D.: 66'. Did. inglesi 

Riley the Cop (1928) è interpretato da J. Farrell MacDonald, nel ruolo di un poliziotto irlandese-americano di buon cuore che, nei vent'anni trascorsi nel corpo di polizia di New York, non ha mai arrestato nessuno. La didascalia di apertura annuncia la filosofia di Riley: "Un buon poliziotto si riconosce dagli arresti che non fa". Come tanti altri immigrati irlandesi, Riley si guadagna il rispetto nel paese adottivo vestendo l'uniforme, ma nel suo quartiere multietnico è soprattutto una figura paterna.
Questa deliziosa commedia praticamente priva di intreccio anticipa lo stile disteso e basato sui personaggi che caratterizza le opere più tarde di Ford. Già regista egli stesso, J. Farrell MacDonald aveva lavorato per la prima volta con Ford nel film del 1919 A Fight for Love e continuò a collaborare con lui in venticinque film, fino a When Willie Comes Marching Home (Bill sei grande!) del 1950.
La vena anarchica irlandese di Ford (una volta il suo montatore Robert Parrish disse che "per lui odiare i poliziotti era un atto di fede") è condivisa da Riley, che considera il lavoro della polizia una forma di attività sociale benevola e cameratesca. Quando un giovane protetto (David Rollins) del paterno ma celibe Riley si mette nei guai con la legge in Germania, il poliziotto parte per riportare il ragazzo a casa sano e salvo. Dato che siamo ai tempi del Proibizionismo, Riley approfitta dell'occasione per passare la maggior parte del tempo a far bisboccia in una birreria tedesca, dove conosce una focosa fräulein interpretata con grande brio dalla celebre attrice comica del cinema muto Louise Fazenda. I due formano presto una coppia stranamente bene assortita, e il loro viaggio di ritorno
in America con il ragazzo conduce a un divertente epilogo.
"Era una storia realmente
accaduta" disse Ford "e pensai che fosse un'idea buffa". L'abilità con cui Ford riesce a trarre consolanti lezioni morali dal proprio aspro umorismo etnico è stata raramente
così felice come in questo film girato con destrezza. Realizzato durante la transizione al sonoro, Riley the Cop si avvale di effetti sonori e di una vivace colonna Movietone.

Proiezioni:
Sabato 3 luglio 2010
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
18.45
L'evento è parte di: Il Cinema Ritrovato
Il primo John Ford

Tariffe:

Biglietto per fasce orarie (valido tutta la mattina o tutto il pomeriggio):
Intero: Euro 6
Ridotto: Euro 4 (soci FICC, studenti universitari e anziani
Ridotto Amici della Cineteca: Euro 3,00
Info e abbonamenti

 

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311