In sala

Giugno 2020

L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Bookmark and Share
Venerdì 2 luglio 2010 16.15
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni

Viaggio attraverso le razze e i generi

Presentano Hiroshi Komatsu e Mariann Lewinsky
Accompagnamento al piano di Maud Nelissen

LE CHÂTIMENT DU SAMOURAÏ (Francia/1910) D.: 9'
Dopo aver fondato nel 1908 la società affiliata S.C.A.G.L., la Pathé Frères costituì altre succursali. Film d'Arte Italiana e Le Film Russe avviarono la produzione rispettivamente in Italia e in Russia con personale prevalentemente locale. Le Châtiment du samouraï fu la prima opera accertata di The Japanese Film, marchio che fino al 1917 produsse una cinquantina di film. I drammi di The Japanese Film, girati in Europa impiegando attori giapponesi in tournée in Occidente, sono testimonianze uniche dell'ondata di japonisme che a quei tempi travolse l'Europa e documentano il teatro giapponese in una fase di modernizzazione.

LA DANSEUSE DE KALI
(Francia/1913) R.: Victorin Jasset. D.: 38'. Did. inglesi
Victorin-Hippolyte Jasset morì all'ospedale di rue Antoine-Chantin il 22 giugno 1913. Come il precedente Protea, il suo ultimo film Le Collier de Kali uscì postumo. Temi quali l'avventura, il crimine e la vendetta vengono sviluppati attraverso splendide immagini composte pittoricamente. L'esotismo dell'ambientazione orientale e gli interni ricchi di decorazioni sono costanti estetiche dell'opera di Jasset e costituiscono il fascino principale di questo film. Il ricco avventuriero Charles Darsac asseconda i capricci della moglie Henriette. La donna apprende da un articolo di giornale che in India è stata scoperta la statua della dea Kali e vuole a tutti i costi la preziosa collana della dea. Cedendo ai suoi desideri Charles salpa per l'India e ruba la collana. La dea è protetta da una baiadera chiamata anch'essa Kali che segue Charles Darsac fino in Francia e tenta di ricuperare il gioiello rubato. L'esotica ambientazione indiana, la trappola e gli animali feroci sono elementi sensazionali che rendono emozionante l'atmosfera del film. La fredda bellezza di Josette Andriot è straordinaria. La piccola Simone Genevois interpreta la figlia di Darsac.
(Hiroshi Komatsu)

Proiezioni:
Venerdì 2 luglio 2010
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
16.15
L'evento è parte di: Il Cinema Ritrovato
Senza paura, senza paragone: le donne avventurose nel cinema muto
Accompagnamento Musicale Accompagnamento Musicale

Tariffe:

Biglietto per fasce orarie (valido tutta la mattina o tutto il pomeriggio):
Intero: Euro 6
Ridotto: Euro 4 (soci FICC, studenti universitari e anziani
Ridotto Amici della Cineteca: Euro 3,00
Info e abbonamenti

Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311