Bookmark and Share
Sabato 25 giugno 2011 16.00
Cinema Lumière - Sala Scorsese

LES MÉTAMORPHOSES DU PAYSAGES / DON QUICHOTTE DE CERVANTÈS

Presentano Laurent Garreau e Jean Douchet

LES MÉTAMORPHOSES DU PAYSAGES
(Francia/1964) di Eric Rohmer (22')

F.: Pierre Lhomme; Op.: Jacques Grand-Claude; Mo.: Christine du Breuil; Voce: Pierre Gavarry; Prod.: Centre National de Documentation Pédagogique, Ministère de l'éducation nationale, France; Serie: Vers l'unité du monde, a cura di Pierre Gavarry
DigiBeta. D.: 22'. Versione francese / French version
Da: Fonds audiovisuel du SCEREN-CNDP

Imparare a vedere, esercitare lo sguardo, filmare la bellezza peculiare del paesaggio industriale. È l'amore del passato e la speranza che le costruzioni del presente divengano patrimonio per le generazioni a venire che ha motivato Eric Rohmer, autore-regista di questo documento: «non si tratta quindi tanto di constatare che il mondo, da cento o centocinquant'anni, abbia mutato volto sotto l'effetto diretto o indiretto della rivoluzione industriale, quanto di trovare in questa metamorfosi l'occasione di una meditazione e di una rêverie poetica. Sarebbe stato possibile elaborare il programma con documenti, sicuramente numerosi e pittoreschi. Rischiando di diminuire la portata storica del discorso, ad una collezione di belle immagini morte, abbiamo preferito il punto di vista vivente di una macchina da presa che ha registrato, appositamente per la circostanza, delle immagini tratte necessariamente dal mondo contemporaneo, ma dal mondo che, nella Francia di questi anni '60, rechi meglio l'impronta di un recente passato, senza che vi si profili ancora l'immagine dell'avvenire («Bulletin de la radio-télévision scolaire», n. 8, 1964). Les métamorphoses du paysage è una delle opere più originali realizzate per la televisione didattica.

DON QUICHOTTE DE CERVANTÈS
(Francia/1965) di Eric Rohmer (24')

Prod.: Centre National de Documentation Pédagogique, Ministère de l'éducation nationale, France; Serie: En profil dans le texte, a cura di Pierre Gavarry
DigiBeta. D.: 24'. Versione francese / French version
Da: Fonds audiovisuel du SCEREN-CNDP

Rohmer presentava i personaggi dei suoi racconti morali come dei «Don Chisciotte» che «si prendono per dei personaggi da romanzo, ma forse senza romanzo». In Le Genou de Claire (Il ginocchio di Clai-re), l'allusione a Don Chisciotte è esplici-ta: davanti ad un dipinto attribuito ad un soldato spagnolo durante l'occupazione della Savoia, il narratore fa osservare che «qui, c'è Don Chisciotte, sul suo cavallo di legno. Si immagina di elevarsi nell'aria. Gli hanno bendato gli occhi: il mantice dà l'illusione del vento e la torcia del sole». Così Rohmer presentò questo programma: «Ho studiato Don Quichotte come fosse un testo che non appartiene ad alcuna lingua... L'ho trattato come una riflessione sull'illustrazione di un mito o di una leg-genda, come un'analisi dei temi attraverso la loro illustrazione. Come i temi vengono deformati, come è possibile riconoscerli. Si potrebbe dunque definirlo uno studio comparato tra la letteratura e la pittura»
(Confronter le texte avec le monde qui l'a inspiré, a cura di M. L. Hautmont, «Bulletin de la Radio-Télévision Scolaire», n. 72, maggio 1968).

Proiezioni:
Sabato 25 giugno 2011
Cinema Lumière - Sala Scorsese
16.00
L'evento è parte di: Il Cinema Ritrovato 2011
Eric Rohmer documentarista
Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 144
Aria condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 0512195311