In sala

Febbraio 2020

L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
Bookmark and Share

NELLA CASA

Regia: François Ozon
Interpreti: Fabrice Luchini, Kristin Scott-Thomas, Emmanuelle Seigner
(Francia/2012, 105')

Un sedicenne si introduce nella casa di un compagno di classe e racconta la vita della sua famiglia nei compiti di letteratura. L'insegnante, impressionato da questo alunno così dotato, ricomincia ad appassionarsi al suo mestiere e si lascia sempre più coinvolgere dalle narrazioni del ragazzo.

Vincitore del Festival di San Sebastián 2012, Premio della Critica Internazionale al Festival di Toronto.

Seduti su una panchina, Germain (Fabrice Luchini) e il suo allievo sedicenne Claude (Ernst Umhauer) guardano le finestre della casa che hanno di fronte. Ognuna sembra uno schermo su cui uomini e donne sono impegnati nel mestiere di vivere. Quali sono le loro storie? E chi le racconterà ? Su queste domande implicite termina Nella casa (Dans la maison), che François Ozon ha tratto da una commedia di Juan Mayorga. Quella di Germain e di Claude potrebbe essere solo una storia di manipolazione. Un insegnante di lettere stanco della mediocrità degli allievi scopre che uno di loro ha un dono per la scrittura, e che ha la curiosità e l'audacia di coltivarlo, quel suo dono, insinuandosi nella famiglia di un compagno per rubarne l'intimità e poi farne un racconto. Questo sono i temi che Claude scrive per Germain: capitoli di un romanzo che si alimenta della vita di Rapha (Denis Ménochet), di Esther (Emmanuelle Seigner) e del loro figlio, anch'egli Rapha (Bastien Ughetto). Man mano che la scrittura di Claude procede, Germain lo guida nella ricerca del coinvolgimento di un ipotetico lettore. In questo senso, il professore fa dell'allievo un proprio doppio, cercando nel suo dono un sostituto di quello che a lui stesso è mancato tanti anni prima. Insieme, però, Claude guida Germain, sollecitandolo con suggestioni narrative sempre diverse e con improvvisi mutamenti di prospettiva. Tra i due nasce così una complicità densa di pericoli. Fin qui Nella casa è una storia di manipolazione reciproca fra maestro e allievo. Ma c'è di più, nel film. In particolare, c'è il gusto di Ozon per la scrittura, letteraria o cinematografica. C'è la sua convinzione che un'opera sia anche del lettore e dello spettatore. Chi è maestro e chi allievo, quando un'opera è letta o vista? La curiosità dell'autore per il mondo e per gli esseri umani s'è espressa in un testo, ma quel testo vive davvero solo quando un altro se ne lascia coinvolgere, e manipolare. E però in questo coinvolgimento anche il testo viene modificato dalla curiosità del lettore o dello spettatore, e con esso in un certo senso lo stesso l'autore viene trasformato, manipolato. Un racconto e un film, suggerisce Ozon, sono un intrecciarsi fitto di manipolazioni reciproche. Alla fine, autore o lettore o spettatore che sia, e proprio come Germain e Claude, ognuno di noi ha di fronte lo spettacolo tutto da scoprire e reinventare della vita. Non gli serve che l'audacia d'avere occhi curiosi.

Roberto Escobar, "L'Espresso"

Proiezioni:
Venerdì 21 giugno 2013
Arena Puccini
21.45
Domenica 14 luglio 2013
Arena Puccini
21.45
Mercoledì 31 luglio 2013
Arena Puccini
21.45
Domenica 1 settembre 2013
Arena Puccini
21.45
L'evento è parte di: Arena Puccini

Tariffe:

Biglietto intero: 6 Euro
Biglietto ridotto: 4,50 Euro
Riduzioni: over 60, studenti universitari, Amici e Sostenitori della Cineteca e Tessera Lumière
AGIS, COOP, DLF, clienti banca BPER
Puccini Card: ogni 4 ingressi il 5° è gratis

Prevendita
www.vivaticket.it
e presso Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/E Bologna)

Info
3669308566  - 3404854509 (dalle ore 20.30)

Dettagli sul luogo:
via Sebastiano Serlio, 25/2

Apertura cassa: ore 20.45