In sala

Febbraio 2020

L M M G V S D
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
Bookmark and Share

COME UN TUONO

Regia: Derek Cianfrance
Interpreti: Ryan Gosling, Bradley Cooper, Eva Mendes
(USA/2012, 140')

Luke (Ryan Gosling) è uno stuntman motociclista la cui vita viene sconvolta quando incontra la sua ex, Romina (Eva Mendes), e scopre di essere diventato padre. Luke decide di prendersi le sue responsabilità di genitore, ma per affrontare le difficoltà economiche a cui deve far fronte, inizia a rapinare banche. Questo lo porta a scontrarsi con Avery Cross (Bradley Cooper), ex poliziotto pronto a tutto pur di incastrarlo.

Racconta due storie diverse, Come un tuono (The Place Beyond the Pines). Anzi, le storie alla fine sono tre: quella splendida di Luke (Ryan Gosling) e della sua vita breve, quella antitetica di Avery (Bradley Cooper), poliziotto troppo giovane, troppo zelante e troppo impaurito, e quella conclusiva dei loro due figli. E niente parrebbe legarle, se non l'indifferenza del caso con la sua necessità paradossale. Nelle prime immagini del film, Derek Cianfrance e i cosceneggiatori Ben Coccio e Darius Marder mostrano Luke che, di spalle, s'avvia con la sua moto verso una grande sfera d'acciaio in cui, a velocità folle, incrocerà le traiettorie di altri due motociclisti. Così attraversa gli anni e i giorni, Luke: corteggiando la morte con generosità e imprevidenza, come se il mondo intero stesse in un luna-park. Solo la scoperta casuale d'avere un figlio potrebbe indurlo a fermarsi. Ma il caso ha qui la durezza tragica del fato. Per il piccolo Jason - per esserne padre e sostegno - Luke spinge la moto e la vita ben oltre i rischi di un luna-park, finché Avery ferma la sua corsa da acrobata con un colpo di pistola. Ora, lasciata la prima storia, Come un tuono racconta quella opposta di Avery. Nella sua vita non c'è generosità folle, non c'è fascino dell'eccesso, non c'è attrazione per la morte. C'è invece la sicurezza d'agire in buona coscienza per il bene e per l'ordine, per l'onestà e per la giustizia. Quanto Luke era in conflitto con il mondo, da esso tragicamente escluso, tanto Avery ne accetta i valori, anche quelli di cui ama nutrire la propria ipocrisia. Se talvolta gli capita di fare i conti con il sospetto e con il rimorso eventuale d'avere sparato a Luke per troppo zelo, negli anni l'uno e l'altro si spengono, nascosti e sostituiti dal gusto del successo e dal trionfo d'una carriera politica. Siamo così alla terza storia di Come un tuono. Quindici anni più tardi, il caso - ancora una volta il caso - porta Jason (Dane DeHaan) e il figlio di Avery l'uno di fronte all'altro, quasi che in loro vivesse la possibilità di una sintesi che si potesse dir morale. Che cosa faranno i due? Soprattutto, che cosa farà Jason? Vendicherà la morte del padre, riprendendo ad Avery la vita che gli ha tolto? O si affrancherà dalla tragedia che grava su tutti di loro? La scelta di Cianfrance è netta. In qualche modo, è come se Luke rimontasse sulla sua moto e il mondo tornasse ad aprirsi alla sua generosità. In questa libertà nuova è il senso profondo del film.

Roberto Escobar, "L'Espresso"

Proiezioni:
Sabato 6 luglio 2013
Arena Puccini
21.45
Giovedì 1 agosto 2013
Arena Puccini
21.45
L'evento è parte di: Arena Puccini

Tariffe:

Biglietto intero: 6 Euro
Biglietto ridotto: 4,50 Euro
Riduzioni: over 60, studenti universitari, Amici e Sostenitori della Cineteca e Tessera Lumière
AGIS, COOP, DLF, clienti banca BPER
Puccini Card: ogni 4 ingressi il 5° è gratis

Prevendita
www.vivaticket.it
e presso Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/E Bologna)

Info
3669308566  - 3404854509 (dalle ore 20.30)

Dettagli sul luogo:
via Sebastiano Serlio, 25/2

Apertura cassa: ore 20.45