In sala

Maggio 2020

L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Bookmark and Share

IL SOSPETTO

Regia: Thomas Vinterberg
Interpreti: Mads Mikkelsen, Thomas Bo Larsen, Susse Wold
(Danimarca/2012, 115')

Lucas è un maestro d'asilo in un piccolo paese della Danimarca. Quando la bambina del suo miglior amico racconta una bugia, Lucas diventa la vittima di una caccia alle streghe.

Premio per miglior interpretazione maschile a Mads Mikkelsen e premio della giuria ecumenica al Festival di Cannes 2012

Jagten, la caccia, è il titolo originale di Il sospetto. E di una caccia antica, crudele e in buona coscienza racconta Thomas Vinterberg con il cosceneggiatore Tobias Lindholm. Da qualche parte in Danimarca, Lucas (Mads Mikkelsen), Theo (Thomas Bo Larsen), Bruun (Lars Ranthe) e molti altri sono legati dai più ovvi fra i riti d'amicizia virile: grandi mangiate, ancora più grandi bevute, appostamenti fra i boschi autunnali in attesa delle prede da abbattere... La loro solidarietà è forte quanto i loro corpi di saldi quarantenni. Accade però che Theo abbia una figlia dalla fantasia inquieta, Klara (Annika Wedderkopp). La bambina frequenta l'asilo in cui lavora Lucas, e ne è innamorata come si può esserlo a cinque anni. Un giorno, per vendicarsi di un suo rimprovero prudente e dolce, Klara confida alla direttrice Grethe (Susse Wold) di averne visto "il pisello". Nascono così prima il sospetto cui rimanda il titolo italiano del film, e poi la certezza. E contro di essa Lucas può opporre solo la propria innocenza disorientata e muta. All'inizio qualcuno fa a Klara domande che hanno già in sé risposte univoche e terribili. Poi, sicuri che a quell'età non si menta, i genitori degli altri bambini si convincono d'aver smascherato un mostro. E con loro se ne convincono tutti gli uomini e tutte le donne che vivono attorno a Lucas. Per la comunità ora si tratta di braccarlo, isolarlo, colpirlo. Sempre più coesi e in buona coscienza, gli amici di un tempo lo circondano con il loro moralissimo odio. Qualunque cosa faccia, qualunque cosa dica, qualunque sentenza un giudice emetta, Lucas è condannato. Lo è come una preda rituale, come un capro espiatorio offerto al bisogno di ritrovare sicurezza e ordine. Né conta per i linciatori che gli occhi della vittima urlino l'innocenza che la sua voce non riesce a esprimere. Ogni suo sguardo, ogni suo comportamento, ogni suo gesto valgono solo a confermare la sua colpa mostruosa. Alla fine però sembra che tra i persecutori nasca un sospetto contrario, nutrito di compassione e vergogna. L'amicizia e la solidarietà di un tempo possono tornare. Di nuovo Lucas è ammesso agli antichi rituali virili. Eppure, nel cuore profondo della muta dei cacciatori la sua condizione non cambia. Lo stigma del capro espiatorio resta sul suo volto. Prima o poi, appostato dietro un albero, qualcuno lo terrà nel mirino. La caccia più antica e crudele, quella degli uomini agli uomini, non può avere che un esito.

Roberto Escobar, "L'Espresso"

Proiezioni:
Lunedì 15 luglio 2013
Arena Puccini
21.45
Giovedì 22 agosto 2013
Arena Puccini
21.45
L'evento è parte di: Arena Puccini

Tariffe:

Biglietto intero: 6 Euro
Biglietto ridotto: 4,50 Euro
Riduzioni: over 60, studenti universitari, Amici e Sostenitori della Cineteca e Tessera Lumière
AGIS, COOP, DLF, clienti banca BPER
Puccini Card: ogni 4 ingressi il 5° è gratis

Prevendita
www.vivaticket.it
e presso Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/E Bologna)

Info
3669308566  - 3404854509 (dalle ore 20.30)

Dettagli sul luogo:
via Sebastiano Serlio, 25/2

Apertura cassa: ore 20.45