In sala

Settembre 2020

L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
Bookmark and Share

TUTTI I SANTI GIORNI

Regia: Paolo Virzì
Interpreti: Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro,
(Italia/2012, 102')

Precede, per la rassegna "Cortometraggi, che passione!" Miracolo aquilano di Stefano Minutolo e Mario Iannini

Guido e Antonia stanno insieme pur avendo caratteri opposti: lui è colto, mite e paziente; lei è nervosa, permalosa e ignorante. Lui lavora di notte come portiere in un hotel, lei di giorno come impiegata in un'azienda di autonoleggio. Un bel giorno decidono di avere un figlio...

E se fosse la cultura classica il vero segreto per superare le difficoltà della vita? Se per vivere, i libri, i buoni libri, aiutassero più di tutto? Sarà un caso ma i personaggi migliori di Virzì hanno tutti il pallino della lettura, dal Piero di Ovosodo (che racconta Dickens agli operai) fino alla Marta di Tutta la vita davanti, laureata in filosofia teoretica, o al Bruno di La prima cosa bella che la letteratura l'insegna a scuola (senza dimenticare il professore di Caterina va in città). Sarà un caso ma quando il protagonista pensa più al cinema che ai romanzi, come in My Name is Tanino, il film funziona meno. Funziona, invece, il Guido di Tutti i santi giorni, che i libri li legge ovunque, mentre fa il portiere di notte, poi sull'autobus e in metrò, "massimo esperto italiano di protomartiri cristiani", che usa la cultura classica per svegliare Antonia, la quale invece lavorando di giorno in un autonoleggio finisce per avere pochissimo tempo da condividere con il compagno. Solo quello del caffè mattutino: lui rientra, lei si sveglia, magari si fa l'amore ma poi si rischia di arrivare in ritardo al lavoro. Lo spunto sarebbe perfetto per una commedia all'italiana (e infatti ricorda Renzo e Luciana di Monicelli, quarto episodio di Boccaccio '70) eppure Virzì sceglie da subito un tono diverso, più leggero e divertito, dove gli ostacoli che Guido e Antonia devono affrontare, prima di tutti il mancato concepimento di un bambino, vengono raccontati con una leggerezza coinvolgente e contagiosa. Intendiamoci: non è certo da oggi che il regista livornese sa passare con sorprendente fluidità dalla risata alla lacrima, dalla notazione sociologica allo squarcio poetico. E anche qui c'è materia per sorridere e per un po' di commozione. Ma per la prima volta, mi sembra, invece di seguire solo la logica del racconto, Virzì e il suo cosceneggiatore Francesco Bruni (che prendono spunto, con il suo aiuto, dal romanzo di Simone Lenzi La generazione) scelgono un approccio più libero e favolistico [...] Naturalmente questo senso di positività, di voglia di farcela, passa sullo schermo attraverso la prova davvero convincente dei due protagonisti, Luca Marinelli e Federica Victoria Caiozzo (conosciuta nel mondo musicale come Thony: sono sue le canzoni che canta).

Paolo Mereghetti, "Il Corriere della sera"

Proiezioni:
Venerdì 12 luglio 2013
Shopville GranReno
21.30
L'evento è parte di: Cinema Gran Reno

Tariffe:

Biglietto intero: 5 Euro
Biglietto ridotto: 3 Euro (bambini e anziani); 2 Euro per i titolari Premium Card Shopville
Tutti i giorni, dalle ore 19 alle 21, sarà possibile ritirare fino a esaurimento, 50 ingressi omaggio per gli over 60 (gli omaggi devono essere richiesti personalmente e con documento di identità che attesti l'età), e i coupon per l'ingresso ridotto a 3 Euro.

Dettagli sul luogo:
via Marylin Monroe, 2 - Casalecchio di Reno, Bologna

 

Apertura cassa: ore 19
Info: (+39) 0516178030