In sala

Giugno 2020

L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
Bookmark and Share
Giovedì 4 luglio 2013 16.30
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni

EFG1914: la grande guerra selezionata dagli archivi

I titoli che proponiamo in questo programma, dedicato alla prima guerra mondiale e reso possibile dalla collaborazione di alcuni archivi coinvolti nel progetto europeo EFG1914, riflettono la varietà delle tipologie che si possono incontrare nelle opere digitalizzate nell'ambito del  progetto  in  questione.  Dal  Trentino  al  Rombon si inserisce nella ricca tradizione dei cineoperatori sul campo di battaglia. Spesso, la presenza della cinepresa ha indotto a ricostruzioni mistificatorie delle scene di guerra e della vita militare, mostrando combattimenti sempre destinati al trionfo e lasciando fuori campo la morte e il dolore: Dal Trentino al Rombon, invece, non risparmia momenti di autentica crudezza.Due esempi dedicati invece alle riprese documentarie del fronte interno testimoniano le sofferenze subite da chi non è andato in trincea: nell'ungherese Határszéli razzia la popolazione cerca invano di sottrarsi al sequestro dei beni (i 'razziatori' nelle loro perquisizioni non risparmiano nemmeno le carrozzine dei neonati); in Zásobování Prahy za svetové války i cittadini di Praga combattono la lotta quotidiana per accaparrarsi il cibo.Fronte interno e campo di battaglia si alternano invece nell'italiano Befana di guerra, che squaderna un ampio e consolidato apparato retorico per convincere il pubblico a mettere a disposizione i propri risparmi per conquistare la vittoria: la Befana riempie la propria calza di generose donazioni, una bambina riabbraccia il padre di ritorno dal fronte.Un altro rientro a casa è al centro del britannico The Woman's Portion, ma stavolta la gioia degli abbracci cede il posto a un'in- quietudine destabilizzante, per quanto passeggera, che lascia penetrare vertigini dell'identità pirandelliane, lacerazioni domestiche, assalti onirici da melodramma tragico, sullo sfondo di un quartiere popolare.Finzione e propaganda si ritrovano sul fronte tedesco, con Der Feind hört mit, prodotto dalla Bild und Filmamt, una compagnia fondata nel 1917 e controllata dal Comando Supremo dell'Esercito per fare del cinema uno strumento di guerra psicologica. In questo film, tecnicamente raffinato, è chiaro l'invito alla prudenza, dal momento che "il nemico ti ascolta". Curiosamente, ci mostra una sconfitta dell'esercito del Kaiser, causata dalla dabbenaggine di un radio operatore tedesco chiacchierone che si lascia intercettare dallo spionaggio inglese.Riguardando a volo d'uccello il programma, ci siamo accorti che, forse per volontà inconscia, ripercorriamo una guerra senza eroi. Ripariamo con Kri Kri imita Pegoud, dove il celebre comico si lascia incantare dalla passione aeronautica e si ritrova, a modo suo, a emulare le imprese acrobatiche degli eroi dei cieli.Tutti i film in programma sono o saranno disponibili on line su www.europeanfilmgateway.eu.                                                                                                                                                                                Andrea Meneghelli

 

The films that we propose in this programme, which is dedicated to the First World War and which has been made possible by the collaboration of some archives involved in the EFG1914 European project, reflect the variety of typology that can be found in the digitized works in this project. Dal Trentino al Rombon is part of the rich tradition of filmmakers on the battlefield. The presence of a film camera has often led to mystifying reconstructions of war scenes and military life, showing combat that is destined for victory and pushing death and pain to one side. Dal Trentino al Rombon, on the other hand, does not leave out the moments of real brutality.There are two examples dedicated to documentary filming of suffering of the people who did not go into the trenches. In the Hungarian Határszéli razzia the people searched in vain to avoid the confiscation of their property (the plunderers did not even spare newborns' prams). In Zásobování Prahy za svetové války it was a daily fight for the citizens of Prague just to get some food. The home front and the battlefield alternated in the Italian Befana di guerra, which used a great and well-established rhetoric device to convince the public to donate their own savings in order to secure the victory: the witch (befana) fills her own socks with generous donations and a little girl gives her father a hug as he returns from the front.Another homecoming is at the heart of the British film, The Woman's Portion, but this time the joy of embraces gives way to a disturbing uneasiness which allows for it to be imbued, although fleetingly, with the dizziness of Pirandellian identities, the domestic afflictions and the dreamlike assaults of tragic melodrama, against the backdrop of a neighbourhood.Fiction and propaganda can be found on the German front, with Der Feind hört mit, produced by Bild und Filmamt, a company founded in 1917 and controlled by the Supreme Commander of the Armed Forces, making cinema an instrument of psychologi- cal warfare. In this technically refined film the call for caution is clear, due to the fact the "the enemy is listening". Curiously, it shows the defeat of the Kaiser's army, as a result of a German radio operator's stupidity, who allows himself to be intercepted by a British spy.Looking at the programme once it had been put together, we realised that (maybe the result of an unconscious decision) we have covered a war without heroes. We remedy it with Kri Kri imita Pegoud, where the famous comic becomes enchanted by aeronautical passion and finds himself emulating the acrobatic feats of the heroes of the sky.All the films will be available online at www.europeanfilmgateway.eu.

Andrea Meneghelli

Dal Trentino al Rombon (Italia/1917) D.: 8

Prod .: Sezione Cinematografica  del Regio Esercito 35mm . L .: 150 m . D .: 8' a 18 f/s . Col Da: Fondazione Cineteca Italiana

'Kri Kri imita Pegoud (Italia/1914) D.: 4'. Did. olandesi

T .   alt .:   Kri  Kri  e  i  voli  di  Pegoud .   Int .:Raymond   Frau   (Kri   Kri) .     Prod .:     Cines 35mm .   D .:   4'  a  18  f/s .   Col .   Didascalie olandesi  / Dutch  intertitles Da:  EYE  -Film Institute Netherlands

Határszéli razzia (Ungheria/1918) R.: Tábori Kornél. D.: 9'. Did. ungheresi

Op .:   Fröhlich  János 35mm .  L .:  213 m .D .:   9'  a  20  f/s .   Bn .   Didascalie ungheresi / Hungarian intertitles Da:  HungarianNational Digital Archive and Film Institute

Der Feind hört mit (Germania/1918) D.: 19'. Did. tedesche

Prod .: Bild und Filmamt (BUFA)  35mm .L .: 396 m . D .: 19' a 18 f/s . Col . Didascalie tedesche / German intertitles Da: Deutsche   Kinemathek-Museum   für   Filmund Fernsehen

Befana di guerra (Italia/1915) R.: Caramba. D.: 8'. Did. italiane

Prod .:  L'Idea Films  35mm .  L .:  155 m .  D .:8' a 16 f/s .  Bn .  Didascalie italiane / Italian intertitles Da:  Fondazione  Cineteca  diBologna

The woman's Portion (Gb/1918) D.: 23'. Did. inglesi

Int .: Mary Forbes (Lizzie), Sam Livesey(Jim) . Prod .: Film Producers' Guild  35mm . L .: 466 m . D .: 23' a 18 f/s . Bn . Didascalie inglesi  / English  intertitles Da:  ImperialWar Museums

Zásobování Prahy za svetové války (Cecoslovacchia/1917) D.: 6'

Dvd .   D .:   6' .   Bn . Da:  Národní  filmovýarchiv

Introduce Andrea Meneghelli (Cineteca di Bologna) Accompagnamento al piano di Antonio Coppola

 

 

Proiezioni:
Giovedì 4 luglio 2013
Cinema Lumière - Sala Officinema/Mastroianni
16.30
L'evento è parte di: Il Cinema Ritrovato 2013
Lezioni di cinema
Dettagli sul luogo:
Piazzetta Pier Paolo Pasolini (ingresso via Azzo Gardino 65)

Numero posti: 174
Aria Condizionata
Accesso e servizi per disabili
Il nostro cinema aderisce al circuito CinemAmico: è possibile utilizzare l’applicazione MovieReading® per i film di cui è prevista audiodescrizione e/o sottotitolazione sull'applicazione.
Tel. 051 2195311