In sala

Visioni italiane

dal 26 febbraio al 4 marzo

Ventiquattresima edizione del festival che dal 1994 offre una ribalta agli autori del futuro. Opere d’esordio che faticano a trovare un riconoscimento e una distribuzione nel mercato nazionale. Oltre al tradizionale concorso per corto e mediometraggi, sezioni dedicate ai documentari, ai film su tematiche ambientali e sul tema dell’acqua, alle produzioni sarde ed emiliano-romagnole. E ancora, il Premio De Nigris per i piccoli ‘registi’ delle scuole, tavole rotonde e incontri.


SITO UFFICIALE

Bookmark and Share