Premio Luca De Nigris

Programmazione Il Premio Luca De Nigris è il concorso, giunto quest’anno alla sua ventiduesima edizione, che dà spazio ai video realizzati nelle scuole di ogni ordine e grado della regione Emilia-Romagna. Promosso dalla Cineteca di Bologna e dall’associazione Gli Amici di Luca odv, è realizzato con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale.
Il Premio, in ricordo di Luca – figlio mio e di Maria Vaccari, presidente di Gli amici di Luca, studente del Liceo Minghetti di Bologna (che gli ha dedicato un’aula) e appassionato di cinema – è organizzato da Schermi e Lavagne, il Dipartimento educativo della Cineteca di Bologna, da molti anni impegnato in corsi di alfabetizzazione al linguaggio audiovisivo come disciplina fondamentale nella formazione degli studenti.
Negli ultimi due anni, in collaborazione con Flash Giovani del Comune di Bologna, è stata creata una nuova sezione competitiva rivolta a prodotti audiovisivi realizzati da giovani videomaker dai 14 ai 19 anni residenti in Emilia-Romagna.
Per questa edizione sono arrivati trenta film, sette dalle scuole primarie, quindici dalle secondarie di primo grado, tre dalle secondarie di secondo grado e cinque dai giovani videomaker, tutti provenienti da diverse città della regione e da comuni della provincia di Bologna. L’inquinamento globale, il divario tra ricchi e poveri, i social network e la comunicazione nel mondo moderno, le differenze culturali, l’immigrazione e l’integrazione, i problemi adolescenziali: sono i temi principali dei film, raccontati attraverso una molteplicità di registri, generi e forme espressive, dal corto d’animazione alla fiction, al documentario incentrato su ricerche ed interviste.
L’ associazione Gli amici di Luca – che opera nella Casa dei Risvegli Luca De Nigris (Ospedale Bellaria di Bologna), centro pubblico di assistenza e ricerca per giovani e adulti con esiti di coma e stato vegetativo – ribadisce il suo impegno nelle scuole attraverso questa iniziativa, come anche attraverso il progetto “Diversimi: coma to community”, che si occupa di sensibilizzazione e integrazione attraverso l’uso delle arti espressive.
Come gli altri anni l’associazione assegna alle tre scuole vincitrici altrettanti premi da 500 euro da reinvestire in materiali e attività didattiche legate agli audiovisivi. Le scuole classificate al secondo e terzo posto riceveranno film in Dvd delle Edizioni Cineteca di Bologna, oltre a una lezione sul linguaggio o la storia del cinema a cura di Schermi e Lavagne. Esprimiamo dunque grande soddisfazione per un’iniziativa di eccellenza che si è consolidata nel tempo, con il merito di valorizzare, dare visibilità e promuovere i progetti audiovisivi realizzati dalle scuole.
 
Fulvio De Nigris